3 strategie vincenti per crescere su Instagram

L'ecosistema Facebook, Instagram, Whatsapp

Crescere su Instagram con 3 strategie vincenti, chi mi conosce penserà che sono impazzito.

Perché dico questo?

Tra le clienti della nostra agenzia di marketing è ben nota la resistenza che io posseggo inerentemente al compiere delle azioni su questo social media.

Chiaramente c’è un motivo:

Ed il motivo è che su Instagram al momento non si ha quel ritorno in termini di clienti, conversioni e crescita, paragonabile a Facebook, il quale richiede per l’appunto la metà degli sforzi, sia economici che di lavoro o creatività.

Ma attenzione: questo non significa che non esistano dei modi efficaci per crescere su Instagram, portandosi avanti in virtù di quando le persone da Facebook passeranno definitivamente a questo social (o magari ad altre piattaforme, chissà).

Quando si fa comunicazione nel modo giusto, è importante stare “dove sono le persone”, non imprescindibilmente da qualsiasi fattore, non sto dicendo che se una piattaforma viene frequentata da molti utenti allora è sicuramente il luogo giusto in cui pubblicizzare il tuo centro estetico; ma è importante stare dove sono le persone a cui vogliamo che la nostra comunicazione arrivi.

Si, nel caso dei centri estetici le persone passano molto più tempo su Facebook, ma questo non significa che non siano anche su Instagram, no?

Bisogna considerare Facebook, Instagram ma anche Whatsapp come un unico nucleo, un grande ecosistema in cui le persone passano il loro tempo e compiono determinate azioni, diverse per ogni social.

C’è da dire che Instagram è un tipo di social dinamico, con delle creatività che definirei più Prêt-a-porter rispetto a Facebook, dove conta l’immediatezza.

Insomma su Instagram ci sarebbe da dire tanto, ma ora basta con questa (lunga) introduzione e passiamo alle 3 strategie per crescere su Instagram, quelle che quest’anno funzionano di più.

Crescere su Instagram: la regola di base.

Prima di tutto è importante tenere a mente una regola base, valida per tutti i social quando abbiamo l’obiettivo di crescere: devi sapere cosa piace alla piattaforma.

Per crescere su Instagram, ad esempio, è importante sapere che il suo obiettivo è che gli utenti passino la maggior parte del tempo sulla sua piattaforma.

Allo stesso tempo però Instagram porta avanti un secondo obiettivo: “sbaragliare la concorrenza”, cercando di acquisire quei competitors che arrivano di tanto in tanto, o quando non riesce, copiando le loro funzioni.

Lo ha fatto con Snapchat copiandogli le stories, lo sta facendo con TikTok attraverso l’introduzione dei Reels e da poco sta pensando di introdurre IG Candid, un meccanismo molto simile a BeReal.

Una volta capito che cosa cerca Instagram dai suoi utenti, possiamo passare alle 3 strategie per far crescere il profilo.

#1 INSTAGRAM ha bisogno di reels

Abbiamo appena detto che l’obiettivo principale di Instagram è sbaragliare la concorrenza, quindi quale metodo migliore per lui se non dare maggiore visibilità a chi pubblica i suoi contenuti sfruttando le nuove funzioni create ad HOC per andare contro i suoi competitors?

Quindi la prima strategia per crescere su Instagram è sfruttare i reels, crearne tanti, preferendoli rispetto ai post o gli IG TV e tutte le altre funzioni che il social propone.

Quali reels puoi creare?

La scelta migliore è creare dei Reels velocissimi, che durano 1 minuto o poco più, di facile fruizione che le persone possano guardare in ogni momento di distrazione giornaliera. Contenuti come ad esempio “7 step per la tua beauty routine mattutina” oppure “3 consigli veloci per combattere la cellulite a casa tua”, insomma sii creativa.

#2 BYE BYE LIKES, welcome caroselli

Per crescere su Instagram è importante tenere di conto che il metro di giudizio è cambiato.

Ebbene si, i likes o i commenti non contano più come primo e secondo parametro di valutazione, adesso Instagram da maggiore importanza alle condivisioni, agli shares, (quell’areoplanino di carta che ti permette di inviare il post ad un amico) e ai salvataggi.

Questi pulsanti sono molto importanti perché Instagram, in questo modo, pensa che tu il contenuto lo abbia trovato interessante, che tu lo abbia letto o visto tutto e che quindi tu abbia passato molto tempo nella piattaforma.

Come fare a stimolare i salvataggi visto che non esiste una funzione per metterli in evidenza?

Creando interesse, come puoi riuscirci? Fai i Caroselli.

Se non l’hai ancora fatto, vai sul mio profilo Instagram @tonybalbi, dove ti spiego attraverso un Carosello, come fare per crearne uno fatto bene.

Cosa puoi fare nei caroselli?

Semplicemente spiegare le stesse cose che diresti nei Reels ma facendolo con immagini, come un articolo di un blog spezzettato.

Allega al testo un’immagine che invogli a leggere e scorrere il carosello da destra a sinistra per arrivare alla fine e il gioco è fatto

#3 STORIES, stories, stories

Il mio terzo ed ultimo consiglio per crescere su Instagram non si può certo definire una novità.

Parlo del formato che questo social adora di più in assoluto, tanto da contribuire a spingere molto le visualizzazioni di un profilo se frequentemente utilizzato: le famose stories.

Le stories sono il formato che Instagram preferisce perché veloci, possono essere create senza fronzoli ed essere fatte da chiunque.

Durano 24 ore e il loro obiettivo è quello di raccontare, appunto, una storia, permettendo alle persone di condividere dei brevi istanti della loro giornata.

Lo so bene, fare stories è stancante, per molti motivi: sicuramente perché è difficile stare davanti ad una telecamera, ma anche perché è complicato trovare il tempo per crearle.

Ma fidati, Instagram premierà il tuo impegno.

Ricapitolando

Le 3 strategie per crescere su Instagram più velocemente rispetto alle tue colleghe sono:

  1. REELS
  2. CAROSELLI
  3. STORIES

Non sono qui per creare finti castelli sulle nuvole, voglio essere chiaro: crescere su Instagram richiede impegno, tempo e sforzo quotidiano.

Senz’altro non è da tutti, ma se questo è il tuo obiettivo spero che le mie 3 strategie vincenti ti siano d’aiuto.

Daje sempre,

Tony.

Condividi questo articolo:
Tabella dei Contenuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre lezioni o guide gratuite che fossi in te non mi perderei ✌️

Estetista successo marketing
Comunicazione vincente

Spesso mi viene posta la domanda: “perché un’estetista dovrebbe conoscere il marketing?”. Cara Estetista, voglio svelarti un segreto che forse ti sconvolgerà.

Leggi Tutto »

Iscriviti a Uma per non perderti i prossimi contenuti gratuiti.

Entra gratuitamente nella community con oltre 6.000 estetiste e accedi a tantissimi video con strategie di marketing.