La nuova vita dei Centri Estetici

L'evoluzione del mercato dell'estetica

Oggi, in questo articolo, vorrei fare con te una piccola riflessione: vorrei riflettere sul fatto che, se oggi parliamo di marketing estetico, è perché il mercato dell’estetica negli ultimi anni si è davvero evoluto.

Per troppo tempo, lo saprai meglio di me, il ruolo di estetista è stato associato a quello di un semplice “artigiano”, una donna che probabilmente ha scelto questo lavoro perché di studiare non ne aveva voglia e per questo decide di diventare quella caricatura di sadica “cerettara” e pittrice distratta di unghie perché… è la via più facile.

In realtà estetista io e te sappiamo bene che il tuo lavoro comprende un’intero mondo carico di empatia, psicologia, professionalità, manualità e diciamocelo, anche tanta pazienza.

I tempi sono cambiati e per moltissime persone oggi il benessere e la bellezza sono esigenze vere e proprie, condizioni che vogliono riuscire ad ottenere a tutti i costi per un motivo ben preciso: piacersi, riuscire a guardarsi allo specchio senza paura, sorridendo della propria immagine.

Se sei convinta di quello che ti ho appena detto, capirai quindi che la nuova concezione dell’estetica porta con sé la necessità di camminare di pari passo ad una comunicazione efficace, valutando le giuste strategie di marketing per centri estetici in grado di far crescere il loro business.

Tipologia di estetiste

Durante i miei anni di carriera nel campo del marketing estetico sono riuscito a distinguere sempre due tipologie di estetiste:

  1. Quelle che rifiutano il cambiamento e continuano a fare le cose che hanno sempre fatto.
  2. Quelle che cavalcano l’onda del cambiamento perché sanno che il mercato è mutato e vogliono stare al passo.

Le prime lottano ogni giorno per la sopravvivenza, lavorando ore e ore in cabina, le seconde invece, appartengono al futuro dell’estetica.

Sai cosa differenzia davvero queste due categorie di lavoratrici? La capacità imprenditoriale.

Sicuramente ti sarai resa conto che il marketing estetico è pieno di estetiste che comunicano con quello che poteva funzionare 10 o addirittura 20 anni fa: ad esempio sfruttando le brochure o i volantini che sponsorizzano la presso terapia con massaggi, bendaggi, manicure, pedicure, una Ferrari e una crociera tutto incluso ad un prezzo stracciato.

Quando il mercato è iniziato a cambiare ed ha cominciato ad essere troppo tardi, queste stesse estetiste che fino a ieri stampavano volantini con offerte “accattivanti”, hanno cominciato ad urlare la parola crisi ai quattro venti.

Il cambiamento

Ma ora ti svelo un segreto: sai che cosa significa realmente la parola crisi per le estetiste della seconda tipologia di cui ti parlavo prima?
Cambiamento.

Perché loro sanno che per poter andare avanti bisogna adattarsi, ed è questo che significa possedere le giuste capacità imprenditoriali: abbracciare il cambiamento, conviverci e, quando possibile, anticiparlo.

Quindi cara estetista, se stai leggendo questo articolo e senti di appartenere alla categoria che incolpa la famosa crisi per tutti i mali o magari tra quelle che avrebbero voluto davvero abbracciare il famoso cambiamento ma non ci sono riuscite, non importa.

Se sono qui è perché voglio provare a trasmetterti tutte quelle competenze e conoscenze che io e il mio team abbiamo acquisito in anni di esperienza, sperimentando e facendo continui test con le nostre clienti, che sono anche loro centri estetici, come te.

Voglio farlo perché credo che sia fondamentale differenziarsi da tutti i centri estetici che continuano, imperterriti, a fare le solite cose. Magari adesso starai pensando che, con queste parole, il mio unico scopo sia quello di venderti qualcosa, ma non è così.

Il mio obiettivo è farti capire quanto sia importante iniziare a muoversi nella direzione giusta fin da subito, a prescindere dai due contesti:

  • Che tu voglia imparare in autonomia a curare il tuo marketing estetico.
  • Che tu ti voglia affidare ad un professionista del settore.

Estetista, non sono qui per convincerti a stravolgere per forza la tua routine, ma credo sia davvero essenziale che, da oggi in poi, il marketing del tuo centro estetico viaggi sulla strada giusta. I dati ci dicono che, in media, un centro estetico non vive più di 5 anni.

Le estetiste che si mantengono attive per dieci o vent’anni, se ci riescono, è solo grazie ad una strategia ben precisa e delineata, una strategia che abbraccia il cambiamento.

Consolidare

Voglio farti una confessione: sono convinto che prima o poi la pubblicità sui social media, come Facebook, non funzionerà più (se ci pensi allo stesso modo lo è stato per la televisione).

Ci sarà sempre il prossimo social network, il prossimo modo di vivere internet, la prossima realtà virtuale che porterà all’ennesima ventata di innovazione.

Ma se anche questo tra 5, 10, 20 anni è necessario comportarsi come se il cambiamento avvenisse domani. Dobbiamo creare una strategia che prescinde dalle macchine, un marketing umano, che parla alle persone e che la tecnologia la sfrutta per raggiugnere il maggior numero di queste persone.

In questo modo se domani tutta la comunicazione si sposterà in un’altra piattaforma, avremo creato qualcosa di così solido e forte che ci basterà semplicemente “cambiare stanza” per poter ritrovare le persone che già ci conoscono e che si fidano di noi.

Sai, creare un marketing estetico efficace, che si cucisse, come un vestito sartoriale, su misura ad ogni estetista, che accentuasse ogni sua sfumatura e caratteristica, non è stato facile.

Abbiamo impiegato anni di prove, di test, di soldi spesi in tentativi falliti e di duro lavoro, ma questo ci ha portato ad assicurare, a chi ci ascolta, un metodo che ci permette di fare solo quello che funziona davvero, senza fronzoli.

Quindi estetista eccoci alla fine di questo articolo, ancora una volta voglio incitarti ad abbracciare la tua crisi, a surfare sulla tua altissima onda di cambiamento, a non aspettare di essere sopraffatta dalle novità ma a riuscire, piano piano a farle tue fino ad anticiparle.

Io sarò qui pronto ad accompagnarti se vorrai, ma nel frattempo ti aspetto in altre lezioni di marketing estetico e comunicazione.

Daje tutta,
Tony

Condividi questo articolo:
Tabella dei Contenuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre lezioni o guide gratuite che fossi in te non mi perderei ✌️

Effetto Bandwagon in estetica
Effetto Bandwagon in estetica

Ti ricordi quando da bambina volevi tantissimo qualcosa perché i tuoi amici ce l’avevano e tornando a casa dai tuoi genitori insistevi, insistevi e insistevi, finché tua mamma non ti diceva la famosa frase: “ma se i tuoi amici si buttano da un ponte lo fai anche tu?”.

Leggi Tutto »

Iscriviti a Uma per non perderti i prossimi contenuti gratuiti.

Entra gratuitamente nella community con oltre 6.000 estetiste e accedi a tantissimi video con strategie di marketing.